Come abbassare davvero la bolletta elettrica con il Tuo impianto fotovoltaico

ridurre la bollette elettrica Hai un impianto fotovoltaico ma la tua bolletta non si è ridotta come ti aspettavi?
Ecco 2 segreti per abbassare VERAMENTE la tua bolletta elettrica grazie al Tuo Impianto Fotovoltaico.

Quello che spesso capita dopo l’installazione di un impianto fotovoltaico è che la ditta installatrice non si occupi di spiegarti come utilizzare il Tuo Impianto Fotovoltaico in modo da poterne trarre il massimo beneficio.

Dopo l’installazione di un impianto fotovoltaico l’obiettivo che ti devi prefiggere è quello di “non far girare il tuo contatore” in modo che da subito risolvi il problema della bolletta elettrica.

E come faccio a non far girare il mio contatore????

E’ più semplice di quello che pensi, solo che se nessuno ti spiega nulla ti devi documentare da solo per scoprirlo, ho una buona  notizia però, sei sul blog giusto!

Cerchiamo prima di capire cosa vuol dire “non far girare il contatore”

Non far girare il Contatore

Contatore a Disco

Questo è un modo di parlare rimasto nel gergo ma che oggi non ha più riscontro nei nuovi contatori; una volta c’era un disco con una tacca al centro del contatore che si vedeva da fuori. Ogni giro del disco stava a significare che era stato consumato un pacchetto energetico (kWh).

Nel momento in cui il disco del contatore non faceva giri significava che non si stava consumando energia elettrica con un conseguente risparmio in bolletta.

I contatori di oggi si basano su principi di funzionamento diversi ma nella sostanza misurano lo stesso valore, ovvero l’energia consumata; non far girare un contatore significa quindi non prelevare energia dalla rete con una conseguente riduzione del costo a fine mese.

La prossima domanda che viene spontanea è la seguente: ma come faccio a non far girare il contatore?

Come fare per non far girare il contatore

Ci sono 2 principali modi per ottenere questo risultato, se rimaniamo nella legalità:

  • Cercare di utilizzare il meno possibile l’energia elettrica (molto complesso al giorno d’oggi)
  • Usare una fonte di energia alternativa a quella della rete elettrica

Per quanto riguarda la prima ipotesi puoi dotare la tua abitazione di dispositivi a risparmio energetico, elettrodomestici, illuminazione ma anche se la tecnologia di oggi ha fatto passi da gigante ancora è molto difficile contenere in maniera consistente il consumo di energia.

La fonte di energia più utilizzata ad oggi è proprio quella solare in particola gli impianti fotovoltaici.

Ma basta avere un impianto fotovoltaico per “non far girare il contatore”??
La risposta è NO!
Bisogna usare delle accortezze che ora ti rivelo.

Consumare quando l’impianto Fotovoltaico è nella produzione massima

Proprio così, se fino ad oggi hai fatto la lavatrice la notte magari inserendo un timer per farla iniziare dopo le 23.00, ore che hai un impianto fotovoltaico devi fare la stessa cosa ma per farla iniziare a lavorare intorno all’ora di pranzo.

In prima battuta ti sembra assurdo ma è proprio così che non farai girare il contatore e avrai un risparmio immediato, dalla prossima bolletta, sull’energia elettrica.

Questa considerazione vale per tutti gli elettrodomestici che puoi scegliere di far funzionare nelle ore in cui il sole è altro e forte nel cielo. In questo senso tu può essere di grande aiuto un sistema che ti avverta nel caso in cui ci siano delle condizioni particolarmente favorevoli all’Autoconsumo.

Insomma tra dispositivi e un pò di buon senso puoi fare molto per “non far girare il tuo contatore“, ma non è finita.

Spesso e volentieri i nostri venditori di energia mandano delle bollette basate su letture STIMATE e non EFFETTIVE vanificando tutto il tuo operato, come puoi fare per risolvere questo problema????

Comunicare l’autolettura

Attraverso l’autolettura è possibile allineare la fatturazione che ti richiede il tuo venditore di energia con l’effettivo consumo, questa piccola indicazione, anche se banale, ti permette di sfruttare al meglio il tuo impianto fotovoltaico ritrovandoti direttamente in bolletta tutto il risparmio!

Voglio spendere due parole in merito alle modalità accettate dai venditori di energia (ACEA, ENEL) per l’autolettura; è sufficiente registrarsi ai portali dedicati con il proprio numero di utenza e sarà possibile comunicare l’autolettura comodamente da casa.
Quindi nulla di difficile, basta volarlo fare!

Inoltre la comunicazione dell’autolettura ti mette al riparo dal serio problema degli scaglioni, ovvero l’aumento del costo dell’energia in base alla quantità di energia prelevata nell’anno.

A questo punto non ti rimane che mettere in pratica quanto descritto e abbassare davvero la bolletta elettrica!

Sfrutta il Tuo potenziale!
Alla prossima.

 

Massimiliano Magnanelli
massimiliano@fotovoltaicoevoluto.it

 

2 thoughts on “Come abbassare davvero la bolletta elettrica con il Tuo impianto fotovoltaico

  1. Massimo Tomao

    Salve, condivido ciò che ho letto.
    In merito invece al sistema di accumulo potete chiarirmi la fattibilità dell’aggiunta di batterie al mio sistema fotovoltaico di 6 kw (con inverter SMA) ed eventualmente fornirmi un preventivo di spesa?

    Grazie.

    Massimo Tomao, Scauri (LT).

    Reply
    1. Massimiliano Magnanelli Post author

      Ciao Massimo,
      grazie grazie per il tuo commento.
      Ti giro l’articolo del mio amico Andrea che spiegta il tutto per quanto riguarda l’accumulo:
      http://fotovoltaicoevoluto.it/impianto-fotovoltaico-con-accumulo/
      Se vuoi fare domande inerenti all’accumulo falle pure sotto l’articolo in modo che facciamo un lavora anche per gli altri.

      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *